mercoledì 29 settembre 2021

nemmeno l'ortolano oggi

 


Tempo di mezzo nella borgata, si traccheggia, c'è poco da fare. 

Si aspetta che faccia funghi che caschino le castagne, cose autunnali. 

I castagneti che noi chiamiamo selve sono state pulite e sinceramente quando va male si fanno due passi, ma spesso ci si trova sul muretto e sulla seggiola impagliata da Virgilio 

Si finisce per parlare non più di covid ma di questa pioggia di quest'acqua venuta mercoledì e domenica. 

I nostri fossi: quello dell'Aiale, della Croce e il rio Pagano sono senza acqua. 

Il monte ha ancora sete. 

La sorgente di Casicarlo con la sua acqua e sfido qualsiasi persona a trovarne una più fresca è ridotta ad un filino: un filo, una gocciolina e il fiasco messo appoggiato a raccogliere quel filo d'acqua e non ce la fa a riempirlo nella mattinata a riempirsi

Sono tempi di attesa senza pensare molto in là

23 commenti:

  1. La saggezza del tempo a fluire sono caratteristiche perse per noi frenetici cittadini. Nessuno metterebbe un fiasco a riempirsi goccia a goccia. Qui se piove mezza giornata di salutare pioggia ci si incavola per i panni che non si asciugano o la giornata persa a spasso o i capelli che si arricciano. Abbiamo perso il gusto dell'attesa "senza pensare molto in là".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buongiorno Franco consuetudine avere sempre un sorso d'acqua lungo un sentiero così per il bosco soprastante la borgata una vena è stata imbrigliata e uno zampillo fuoriesce da una roccia spaccata
      La sorgente che dava acqua potabile alla borgata Aiale fino al 1825 quando risalgono gli ultimi dell'esistenza di due case

      Elimina
  2. ...una vita completamente diversa da quella della "citta' caotica", ove il tempo e la natura sussurrano di momenti macchiati di verde e di benessere interiore...
    Un caro saluto,silvia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buongiorno di sole e Silvia stamani giardinaggio si preparano le eriche nei vasi. Diverso Hai ragione il vivere all'Aiale
      per questo ho lasciato diversi anni fa la città

      Elimina
  3. Un'altra vita, un altro mondo il tuo ma la sete è la stessa. Qui sono morti alberi, seccati prati, bruciati i roseti del giardino comunale che sarebbero fioriti ancora a lungo e messer autunno avrà ben poco da arrossare quest'anno. Sete... che ansiosa parola..
    Buona giornata Andrea.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buon pomeriggio Sara.
      Hai ragione la siccità ha fatto tanti danni
      Maggio ci ha torturato con una nevicata, giugno luglio agosto e settembre con La siccità
      I ricci delle castagne sono belli grossi spero in un buon raccolto
      La sete è il primo campanello dall'armeda da esaudire.

      Elimina
  4. Bonjour Andrea, j'aime ton billet. Cela devient difficile de vivre en ville, trop de bruit, trop de circulation. C'est pour cette raison, lorsque nous pouvons, nous allons marcher à la campagne mais nous n'avons pas la chance comme toi de trouver de l'eau. Nous emportons toujours une bouteille avec nous.
    Belle journée Andrea avec mes amitiés.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Denise grazie
      Ti consiglio di fare una foto a un cielo stellato e percorrere le stelle evidenziando il tuo nome
      In ogni cielo stellato c'è scritto il nostro nome

      Elimina
  5. Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    2. Sempre molto gradite le tue visite e con due parole apri un mondo

      Elimina
  6. Buongiorno prof ieri a passeggio nel bosco notavo i noci ingialliti già, sui rami raggrinziti i malli a copertura di noci fresche..io le adoro nulla a che vedere con le noci poi in vendita tra un po'..qua e là è tutto secco ed ogni volta che poggi il piede si sente il rumore del secco, manca invece il profumo del fresco che in questo periodo dovrebbe trasudare dalla terra.. quest'anno la vedo dura per i funghi, l'estate è stata avara di raccolto e se continua così lo sarà forse anche l'autunno.. aspettiamo fiduciosi la pioggia ed il fresco serve tantissimo quest'anno..
    Adesso non vado più ma prima si andava alla sorgente e con pazienza una bottiglia per volta si riempiva.. l'acqua freddissima e naturalmente frizzante ed era gratis..bei tempi..
    Buona giornata prof un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Messi1 questi giorni che verranno sono ricchi di speranza e di attesa
      Nelle città forse è il bello, il sole, la temperatura mite e una giornata uguale all'altra nn guasta.
      Nelle campagne l'autunno è sempre stata un mese che ha dato molto: le colline si riempiono di vignaioli, i poggi di raccoglitori di noccioli e i monti di castagne
      le piogge rigenerano fiori autunnali ma ancor più i funghi che sono il tesoro più ambito dei Montanari

      Elimina
  7. Melhores dias virão.
    Até a natureza se sente descompensada.
    Abraço amigo.
    Juvenal Nunes

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Juvenal speriamo cambi e il meteo spero nn sia bugiardo
      Ha messo pioggia da domani e x tutta la settimana

      Elimina
  8. I funghi nelle nostre zone di montagna dicono che quest'anno non ce ne sono, perchè forse l'acqua ne ha fatta anche troppa in estate. Bello il tempo lento e tranquillo della vita dove vivi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Marta se il meteo non è bugiardo dovrebbe piovere tutta la prossima settimana è così dopo il 10 di ottobre si può mettere la padella con l'olio al fuoco e fare delle belle fritture di funghi, ma non dispiace neanche la polenta
      Oddio una fiorentina con una cappella di fungo sopra è il massimo

      Elimina
  9. Qui mi sembra piova il giusto in questo ultimo periodo : un bel Settembre, fresco alla sera e alla mattina, mite di pomeriggio, e qualche giorno o serata di pioggia nella norma, proprio per dare da bere al giardino
    Buon fine settimana
    Franca

    RispondiElimina
  10. Hai ragione il fine settembre è stato accompagnato da due acquazzoni qui non ha fatto danni, ma la montagna ancora sete.
    Le Sorgenti sono proprio ridotte al minimo ci godiamo delle giornate fantastiche
    buon fine settimana Domenica

    RispondiElimina
  11. Penso che ormai la sete sia domata. Qui sulla costa adriatica si affoga!

    RispondiElimina
  12. Buongiorno Surfinia Hai ragione Ha piovuto lampeggiato è fatto il diavolo a quattro come si dice da noi però i fossi intorno alla borgata sono ancora senza acqua quindi la sete era tanta, ma tanta Stamani il sole per te come qui?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No. Qui continua a piovere

      Elimina
    2. Oggi anche troppo caldo
      Sudata a cercare funghi con due amiche.

      Elimina