mercoledì 30 novembre 2022

Bello ricordare

Come capita finisco a ricordare tempi addietro a curiosare nei pensieri e corro a Merigo: il falegname della borgata. Le sere  come queste piovose e fredde passate a chiacchera nella sua bottega. Una lampada fioca a illuminare quei quattro borgatari che si trovavano lì a ingannare il tempo a dialogare di calcio e politica. Merigo era il fai tutto della borgata, dall’imprecare quando doveva restaurare una persiana che non gli era mai piaciuto, a incavicchiare una sedia, a montare un mettitutto per la Rosa, ma anche ha mettere un dente ad un rastrello o ha manicare una zappa. Lo si trovava a luce alta e non più al crepuscolo nella falegnameria, diceva che se Dio ci aveva fatto per lavorare di notte ci avrebbe fatto con una luce in fronte. Spesso un cartello sono da Maria a sistemare la porta o da Giovanni ad aprire un cassetto, e chi sa perché sempre un motivo. Facendo così  tutti si sapeva di tutti, ma con 19 abitanti la mia borgata non è difficile sapere tutto di tutti. Spero di non avervi annoiato io mi sono distratto a scrivere questi quattro righi al mio camino.

sabato 26 novembre 2022

Petali di ricordi

Sono 2 mattine che ci svegliamo con una bella brinata, tutto bianco oltre il giardino verso il rio. L'acqua rimasta nell'avvallamento della strada ha fatto il primo velo di ghiaccio. È tempo di fare scorta di verdure prima che la neve copra il tutto. Carretta e orticello: bietole a costa grassa e rape con la testa viola a foglie con costola corta. Cucina e ciotole di acqua corrente x una bella pulitura. Finiranno nel surgelatore e questo inverno quando il bianco della neve è vincente saranno non solo un ottimo contorno ma anche un petalo di un ricordo piacebvole

lunedì 21 novembre 2022

Gialle di tiglio

Che spettacolo questo pomeriggio! Il cielo si è fatto oscuro, di un grigio pesto e il vento ha inizirto a soffiare giù dal fondo valle. I tigli lungo la provinciale lasciano andare via foglie insieme a turbine di piccole goccioline nel vento Foglia dopo foglia tutto quel giallo intenso finisce per ricoprire il bosco circostante, un tappeto incantato. Rimangono rami brulli a dondolare nell'aria spinti da questo vento intenso. Fa comodo attizzare il fuoco brillante e nel camino.

giovedì 17 novembre 2022

Ultime...

- Non ho mai dormito stanotte, ogni volta che facevo un rumore mi si accendeva la televisione. Non so più come fare Queste sono state le prime parole della Rosalba che ha cambiato il televisore e l'ha voluto con comandi vocali È stata una una risata collettiva, sapevamo che parlava di notte però che la televisione si accendesse su l'ultimo canale impostato questo non ci si pensava L'altra notizia è che hanno rimesso dopo due giorni di pioggia continua l'acqua al lavatoio quello che abbiamo restaurato una ventina d'anni fa e così rivedremo le signore a sciacquare tappe e cence in qull'acqua marmata di sorgente

giovedì 10 novembre 2022

L'ultimo bramito

Ricordo bene quando 40 anni fa..... decidemmo di trasformare l'orto intorno a casa in giardino Si decise di limitarlo con una siepe di lauro ceraso e così fatto tante mazzette di 10 cm con una fogliolina posai a distanza di un piede, per tutto il perimetro del giardino..... I tempi cambiano e a distanza di tanti anni la gravosità di tenere questa siepe ormai arbusto fatto” era troppo faticosa, prendeva troppo tempo per cui preso  mano un scavatore si è divelta tutta sostituendola con un muro ancora in via di progettazione. Quell'arbusto pieno di fogle è stato ripulito” con le radici e messo a essiccare a testa in giù con le radici in alto verso il cielo. La pioggia e la neve e del prossimo inverno ne lavera la terra rimasta. Segato e ben stagionato darà l'ultimo dono…una fiamma scoppiettante, gialla nel camino il prossimo inverno

venerdì 4 novembre 2022

Piovuto acqua e foglie

Salvatetti in fiore
Quest'ultima pioggia ha portato via tutti i fiori sbocciati con quest'ultimo sole, le rose presentano degli steli dritti ma senza più petali, i gerani solo il verde delle foglie, le petugne vi lascio dire, solo colori autunnali, scintillanti: i fiori dell'erica e i colori dei frutti autunnali di arbusti carichi di bacche.
Spesso non commestibili come piricanta, agrifoglio Il salvatetti tra poco mi dona un bel fiore giallo

domenica 30 ottobre 2022

Bravo Andrea

Non credevo che i sassi tondi quelli di fiume, quelli, ruzzolati giù per la ripa si murassero male comunque il muretto che sostiene l'aiuola in una mattinata l'ho messa insieme.
Poi è arrivato il tempo di riempirlo con la terra mischiata a terriccio e due sacchi di letame formato pellet, tutto pronto il letto per mettere a dimosa le piante. Così ho iniziato a mettere: felci marine, bulbi di beonie  recuperate dallo scavo precedente, azalee, piricanta con le loro bacche arancio, rododendri e persino i ceppi vecchi  messi da parte Li ho collocati qua e là a tenere umido e il manto. Mi sono detto bravo