domenica 1 agosto 2021

Agosto







 Buona Domenica d'agosto qualche goccia qua e là poi uno scroscio poi tutto un piovere ma proprio 40 secondi ora c'è il sole 

Il mio terrazzo ha cambiato colore: i venerdi sono più accesi le ortensie sono più forti come macchie di colore nel verde e le camelie sembrano aver aperto le foglie. 

Falchi che veleggiano nel vento, vele aperte tra il verde della pineta

Quanta sete questa natura? 

tempo di raccolta, mature le more




nel giardino del vicino



lunedì 26 luglio 2021

due chiachere

 

le mie ortensie

Stamani in piazzetta tutto un parlare perché i nuovi arrivati stupiti: non conoscono quello che è ormai normalità

Sappiamo che una volpe oltre il recinto dell'orto di Alfonso viene tutti i giorni tutte le notti a mangiare il pane e pezzi di carne e ossi 

Che la Piera sta a mezz'ore alla finestra a guardare due caprioli che gli brucano le lattughe senza muovere un dito gli  piacciono i caprioli e le lattughe si possono comprare

È una cosa normale che il merlo della Maria vada tutti i giorni a beccargli sulla finestra e che tutti i giorni la Maria cerca di portarlo più dentro casa spostandogli il cibo

Per lei sarebbe  bellissimo pranzare insieme a lui almeno a mezzogiorno. 

Da me è una lotta contro a chi arriva prima con due merli e una ghiandaia che mi vengono a rubare le more appena le vedono nere

È un'estate calda e rovente con nuvole minacciose di passaggio,  speriamo sempre scarichino  pioggia: la natura la vuole e gli incendi stanno alla larga



 

martedì 20 luglio 2021

Un passaparola

 


Una fioritura mozzafiato stanno dando le lavande quest'anno
 Quel colore celeste scuro quasi indaco attira tutti i piccoli volatili che girano nel giardino e nel verde circostante
Attirati dal profumo e passaparola: api, bottondoro, farfalle e addirittura le mosche camuffate da vespe sono corse in gran numero
            salvatetti in fiore
I profumi sono intensi e piacevoli
un bello stare
Gli spighi' tra poco saranno raccolti in mazzetti e posti nei cassetti della biancheria, 
una tradizione che nel tempo si è consolidata.
Vi dirò non è facile fotografare queste farfalle non stanno mai ferme



lunedì 12 luglio 2021

Piove?


 Tutto d'un tratto il cielo si è fatto bigio, un certo magnetismo si è percepito a pelle poi è iniziato a piovere. Una pioggerellina stanca e forse perché incontra questa calura per l'aria e arriva senza forza
begonia in boccio


 Ho visto i fiori di castagno dalla parte di là della strada che si sono irrigiditi e non più penzoloni ma pronti a ricevere quell'energia  Una bella fioritura quest'anno dopo quella dei fori di tiglio. Spettacolo, i castagneti con i loro fiori bianco e oro, erano anni che non erano così violentemente presenti alla nostra visita

 Grazie Madre Natura

Ps i noccioli non tradiscono mai



sabato 3 luglio 2021

Dispiace

 


A mezzogiorno era ancora fresco quando ho lasciato Ponte le Venturina, la Porrettana sono arrivato finalmente a scollinare verso la mia borgata, Aiale. 

La cosa più forte e colpito, il profumo dolce intenso delle fioriture di sambuco e di acacie 

Li avevo lasciati in boccio e non ci speravo più dopo questo inverno così pieno di neve efreddo

I tigli piantati dal trisnonno  Olinto nel 1902 sono giganteschi ma ancora indietro nella fioritura, hanno i boccioli pronti a sbucciare

Nonno Olinto aveva la concessione stradale, era il cantoniere tra la colonna di Mamiano e Montecatini Alto 42 km

Aveva due garzoni e a scappatempo via, via piantava dove poteva alberi a ombreggiare la sua strada 

Oggi nonostante tanti mezzi soffre di manutenzione è un  po' in abbandono.

Dispiace



martedì 22 giugno 2021

Fa caldo

 

Fa un caldo il boia e mi dico  

- bravo bischero di essere andato al mare 

Qui non si muove aria, il cielo per quasi tutto il giorno è invisibile e coperto da ombrellone a striscie 

La sabbia entra dappertutto la togli da una scarpa e la trovi ad un piede, la ritrovi in un sandalo la ritrovi in una ciabatta che uggia

Sto annoiato su una sdraio a guardare scavare una buca e ora a camminare nell'acqua fino al ginocchio scalzo, ... 

domenica 13 giugno 2021

cronca dalla borgata



 

Il nipote ieri pomeriggio ha voluto ricordare offrendo un aperitivo il nonno Giovanni mancato 30 anni fa 

Lo ricordo come fosse ora a sedere sulla seggiolina accanto alla porta d'ingresso di casa 

Ci chiamava e battendoci sulla testa con l’ indice e annusando il dito ci diceva che cosa avevamo mangiato a pranzo

E come ci azzeccava! 

Un vero indovino 

Poi ho saputo che chiedeva alla mia sorella cosa faceva oggi mamma da mangiare e così la sua fama di indovino era caduta in un sorriso affettuoso

Nella vita ci sono anche questi momenti di dolcezza nel ricordare piccole cose